Approccio

Il mio approccio è ispirato alla Psicologia Analitica di C.G.Jung.

l miei percorsi di Analisi Personale si propongono di stimolare il potenziale creativo, immaginativo e introspettivo di ognuno utilizzando modalità espressive di Immaginazione Attiva come scrittura, racconto biografico, storytelling, miti e favole, disegno, amplificazione dei sogni, gioco della sabbia.

Le Esperienze di Gruppo utilizzano metodologie attive quali Social Dreaming, Dreamworking, Listening Post, che hanno  l’obiettivo comune di stimolare e facilitare la nascita di nuove progettualità e nuove idee, partecipando a esperienze in team creativi e gruppi di pratica con l’obiettivo di far emergere diverse visioni della realtà in cui viviamo, dare spazio all’elaborazione di vissuti individuali, aprire a nuove prospettive e a un intervento attivo nel contesto sociale.

Che cos’è l’Immaginazione Attiva: è una tecnica che facilita l’accesso conscio al potenziale creativo di materiali inconsci attraverso l’uso espressivo di immagini, sogni, narrazioni, esercizi di concentrazione e meditazione.

Che cos’è il Social Dreaming: sviluppato dallo psicanalista inglese Gordon Lawrence, il Social Dreaming è un modo di lavorare sui sogni dove il focus è sul sogno e non sul sognatore. La Matrice di Social Dreaming è un luogo per scambiare ed esplorare insieme il contenuto dei sogni. Il processo associativo della matrice favorisce l’espressione aperta e non interpretativa dei sogni e permette ai partecipanti di accogliere pensieri in libertà e di co-creare nuovi significati.

Che cos’è il Listening Post: sviluppato da OPUS e dal Tavistock Institute of Human Relation di Londra, il Listening Post è una tecnica basata sull’idea di “cittadinanza riflessiva” che permette l’esplorazione, la comprensione e l’elaborazione comune dei segnali del cambiamento in un contesto sociale, per prefigurare un ruolo attivo nell’indirizzare il cambiamento

Tutte le sessioni possono essere condotte in: italiano, inglese, spagnolo, francese